Comune di VILLAGRANDE STRISAILI

NUOVE DIRETTIVE E INDICAZIONI IN ESECUZIONE DELLE DISPOSIZIONI EMANATE DAL GOVERNO PER LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID 19

Pubblicata il 10/03/2020

Il SINDACO
Rende noto:
Facendo seguito all’Avviso pubblico diffuso ieri 9 marzo 2020 si comunica che per prevenire il contrasto alla diffusione del Virus COVID 19 il Governo ha emanato un apposito Decreto datato 9 marzo 2020 che estende le misure, prima previste per la sola Zona Rossa, a tutto il territorio nazionale mentre la Regione Autonoma della Sardegna ha integrato l’Ordinanza n° 4 del 8 marzo 2020 con la n° 5 del 09 marzo 2020.
Di seguito si riportano le principali disposizioni di entrambi.
 
  1. Il DPCM del 9 marzo 2020
 
Questo Decreto è allegato al presente avviso ma di seguito si riportano i principali provvedimenti validi da oggi in tutto il territorio nazionale:
bisogna evitare ogni spostamento di persone fisiche in entrata e in uscita dai territori, nonché́ all’interno degli stessi territori (da intendersi ormai tutto il territorio nazionale ndr), salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative (non più indifferibili) o situazioni di necessità o per motivi di salute CHE VANNO DIMOSTRATE (pena art 650 codice penale);
• si raccomanda a datori di lavoro pubblici e privati di promuovere la fruizione da parte dei dipendenti di periodi di congedo ordinario o ferie, ferma restando la modalità di lavoro agile disciplinata per tutto il territorio nazionale;
• sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati;
• sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati; nei predetti luoghi è sospesa ogni attività;
• Sono vietati assembramenti anche all’aperto!
• sono sospesi i servizi educativi e le attività didattiche;
• sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6.00 alle 18.00, con obbligo, a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;
• sono consentite le attività commerciali diverse da ristorazione e bar a condizione che il gestore garantisca un accesso con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le strutture dovranno essere chiuse;
• sono adottate in tutti i casi possibili, nello svolgimento di incontri o riunioni, modalità di collegamento da remoto, comunque garantendo il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro ed evitando assembramenti;
• nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali, il gestore deve comunque garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le strutture dovranno essere chiuse.
La chiusura NON è disposta per farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari, il cui gestore è chiamato a garantire comunque il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione.
 
  1. L’Ordinanza della Regione Autonoma della Sardegna del 9 marzo 2020
 
Questa Ordinanza, anch’essa allegata al presente avviso, dispone che “Tutti i soggetti in arrivo, nonché quelli che abbiano fatto ingresso in Sardegna nei quattordici giorni antecedenti (dal 24 febbraio ndr) alla data di emanazione dell’ordinanza hanno l'obbligo”:
  • di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario per 14 giorni, con divieto di spostamenti e viaggi nel territorio regionale fatto salvo il tragitto strettamente necessario a lasciare stabilmente l'Isola, da compiersi muniti dei prescritti dispositivi di protezione individuale per la prevenzione di eventuali contagiai conviventi dei soggetti in permanenza domiciliare con isolamento fiduciario dovranno attenersi alle condotte prescritte dal Ministero della Salute e dall'Istituto superiore di sanità.
  • di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all'operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente.
  • di compilare il modulo allegato sotto la lettera "A" alla precedente ordinanza n. 4 in data 08.03.2020 secondo le modalità indicate nella sezione "NUOVO CORONAVIRUS" accessibile dalla homepage del sito istituzionale della Regione Sardegna.
  • di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l'operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.
*****
          Rimangono valide le restrizioni all’accesso negli uffici comunali comunicate con avviso Prot. 1620 del 09.03.2020.
         
L’Amministrazione fornirà con i consueti canali di informazione quali Avvisi affissi nelle bacheche e negli uffici ed esercizi pubblici, pubblicazioni sul sito web istituzionale ed in ogni altra forma tutti gli aggiornamenti e indicazioni che via via si renderanno necessari.
 
Si allegano al presente avviso gli atti richiamati e gli opuscoli riassuntivi delle principali disposizioni e avvertenze, comunque scaricabili dal sito internet istituzionale.
 
L’ulteriore estendersi del contagio deve indurci a comportamenti orientati al buon senso ed al rigoroso rispetto dei provvedimenti governativi e regionali di cui sopra.
Pur nelle incertezze derivanti dal moltiplicarsi dei provvedimenti del Governo e della Regione si ribadisce l’esigenza di STARE A CASA il tempo necessario perché questa crisi si risolva.
https://www.comune.villagrandestrisaili.og.it/hh/index.php
http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus
 
Villagrande 10.03.2020
                                                                                           Il Sindaco
                                                                                        Alessio Seoni

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Secondo_Avviso_Generale.pdf 170.13 KB

Facebook Twitter